Blog: http://manuelzacche.ilcannocchiale.it

Voglio vederci chiaro

Se io sostengo il Partito Democratico, per cosa voto? Credo che un'ambiguità di fondo, su molte delle questioni al centro del dibattito nazionale, non possa essere vista come la strategia migliore per non scontentare qualcuno; anche perchè, alla lunga, la voglia di non fare torti ad una parte finisce per umiliare e confondere un pò tutti. Servono parole e fatti chiari: se voto Pd, sto con la Binetti o con la Concia? Si guarda ad una politica ambientale basata sulle energie rinnovabili, o si strizza l'occhio al nucleare? Il testamento biologico è visto come un diritto che ognuno di noi può concedersi sulla propria esistenza, oppure viene valutato come un'offesa alla vita, ed una decisione scomoda da rimandare il più possibile? Per l'immigrazione e tutte le tematiche multiculturali, è giusto calcare il sentiero tracciato dalla Lega Nord, o si possono dare risposte più efficaci senza discriminare le persone? Probabilmente l'elenco degli argomenti sui quali non ci si pronuncia in modo chiaro e netto potrebbe continuare: prima di demonizzare le vie che gli altri stanno percorrendo, cerchiamo le nostre strade. Non discutiamo di alleanze politiche o strategie senza neppure sapere chi siamo e cosa vogliamo fare; non so come mai, ma si ha sempre la sensazione di essere in ritardo sulle questioni importanti per il Paese: affrontiamo i dibattiti senza avere risposte concrete, originali, ma soprattutto nostre. Io penso che se la base si è allontanata dal partito, non sia per colpa di sirene allarmiste o qualunquiste lanciate dagli avversari; credo che se seguissimo questa spiegazione, finiremmo per offendere e sottovalutare coloro (e sono molti) che prima stavano al nostro fianco. Forse sono venuti a mancare stimoli, dibattiti, voglia di coinvolgere e confrontarsi. Magari, facendo un po più di autocritica costruttiva e cercando di reagire velocemente per riempire le nostre mancanze, potremmo porre le basi per riuscire a capire chi ci stà di fronte.

Pubblicato il 10/8/2009 alle 8.46 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web